NOTA! Questo sito non utilizza intenzionalmente i cookie e tecnologie simili, però non nega che vi siano applicazioni o siti collegati che li possano utilizzare.
SE non si modificano per impostazione del browser, l'utente accetta.

Stampa

 Commercio biologico biodinamico

 

commercio bioLa cooperativa vende prodotti biologici  e biodinamici, fa parte del circuito “Cuore B’Io” gestito da EcorNaturaSì –maggior distributore e venditore di biologico italiano- ed è certificata da ICEA “Conforme ai requisiti del prodotto biologico, reg. CE 834/07 e CE 889/08” relativamente all'attività di “Commercializzazione prodotto sfuso” (Registrazione n° IT BIO 006 I1405)

Lo Pan Nër, inoltre, svolge tutta una serie di attività (interventi nelle scuole, incontri ed eventi, ecc.) volte a promuovere e diffondere l’agricoltura biologica e, più in generale, una sana e corretta alimentazione.

Cos’è l'agricoltura biologica (fonte: ICEA: www.icea.info)

L’agricoltura biologica è un metodo di produzione definito e disciplinato a livello comunitario dal Regolamento CE 834/07, e dal Regolamento di applicazione CE 889/08, e a livello nazionale dal D.M. 220/95.

L'agricoltura biologica non è solo un metodo di produzione che rispetta la salute dell'uomo e dell'ambiente, ma anche un modello di sviluppo sostenibile che valorizza la qualità delle risorse delle comunità locali, aiutandole a far fronte alla concorrenza globale.

In agricoltura biologica non si utilizzano sostanze chimiche di sintesi (concimi, diserbanti, anticrittogamici, insetticidi, pesticidi in genere), né Organismi Geneticamente Modificati (OGM). commerciobio2

Alla difesa delle colture si provvede innanzitutto in via preventiva, selezionando specie resistenti alle malattie e intervenendo con tecniche di coltivazione appropriate come, per esempio:

• la rotazione delle colture, si evita di coltivare per più stagioni consecutive sullo stesso terreno la stessa pianta. In questo modo, da un lato si impedisce ai parassiti di trovare l'ambiente favorevole al loro proliferare, e dall'altro si utilizzano in modo più razionale e meno intensivo le sostanze nutrienti del terreno;
• la piantumazione di siepi ed alberi, che ricreano il paesaggio, danno ospitalità ai predatori naturali dei parassiti e fungono da barriera fisica a possibili inquinamenti esterni;
• la consociazione, che consiste nel coltivare contemporaneamente piante diverse, l'una sgradita ai parassiti dell'altra.

In agricoltura biologica si usano fertilizzanti naturali come il letame ed altre sostanze organiche compostate (sfalci, ecc.) e sovesci, ossia si incorporano nel terreno piante appositamente seminate, come trifoglio o senape.

In caso di necessità, per la difesa delle colture si interviene con sostanze naturali vegetali, animali o minerali: estratti di piante, insetti utili che predano i parassiti, farina di roccia o minerali naturali per correggere struttura e caratteristiche chimiche del terreno e per difendere le coltivazioni dalle crittogame.

Qualora fosse necessario intervenire per la difesa delle coltivazioni da parassiti e altre avversità, l’agricoltore può fare ricorso esclusivamente alle sostanze di origine naturale espressamente autorizzate e dettagliate dal Regolamento europeo (con il criterio della cosiddetta “lista positiva”).

 

Monday the 11th. Soc. Cooperativa a.r.l. Lo Pan Nër- Via Parigi 240-11100 Aosta Tel. 0165-239291. P.Iva, C.F. e N. Registro Imprese 00579010075.